Adoro l'essenza



Avrei voluto conoscerti
che ancora non sognavi,
per perdermici insieme a quegli occhi
nei voli e nei pugnali.
Quando ancora i capelli eran lunghi
e avrei potuto dormirci,
respirarne il sapore di crescere
che avete voi spiriti liberi.
Avrei voluto conoscerti
per capire le scale e quei salti
che i pensieri di ieri intessono in te con certezze, momenti e poi dubbi
inferti col fuoco di mani incapaci di senso del vero e parlare con te di quei crucci
che son diventati i tuoi muri, duri, scuri e pesanti che ora ci vedon sentirci da parete a parete con mani che corron mattoni.
Avrei voluto conoscerti
ma non è stato.
Avrei voluto abbracciarti
nei vicoli che sanno di mare
quando ancora i tuoi sedici anni
davan senso a sempre e mai.

Geometrie solitarie

La geometria, quando è certa, non dice nulla del mondo reale, e quando dice qualcosa a proposito della nostra esperienza, è incerta. 

~ Albert Einstein

La Stella del Sud con gli Angeli in moto a Pescara

 

Domenica 18 ottobre, dopo aver fatto tappa a L' Aquila, La "Stella del Sud" è giunta anche a Pescara. La staffetta, organizzata dalla associazione “Tuttinsieme per Elena” e dedicata alle vittime della strada, è stata resa possibile grazie anche alla partecipazione dei volontari dell' associazione Angeli in moto (AiM).
I centauri dell' AiM si sono ritrovati presso la Croce Rossa Italiana de L' Aquila. In questa sede, hanno consegnato i cuscini a forma di stelle, a Pasquale Marottoli, Mara Cococcetta e Antonio Marottoli, rispettivamente genitori e fratello di Cecilia Marottoli, la giovane volontaria della Croce Rossa morta nel luglio del 2019 a soli 23 anni, in un incidente tra Lazio e Abruzzo. 

Solo e nebbia


 

È strano vagare nella nebbia!
Solo è ogni cespuglio e pietra
Nessun albero vede l’altro
Ognuno è solo…
Strano, vagare nella nebbia!
Vivere è essere soli.
Nessuno uomo conosce l’altro
Ognuno è solo. 

~ Hermann Hesse

Tre stelle in memoria delle vittime della strada

staffetta tre stelle in memoria delle vittime della strada
Sabato 17 ottobre da Roma, è partita una bellissima iniziativa per ricordare i caduti sulle strade. Una staffetta, che porterà cuscini a forma di Stella da Nord a Sud, isole incluse, in tutta Italia. 

Numerosi i protagonisti della staffetta. Il grande gruppo spontaneo di associazioni Bikers "Tuttinsieme con Elena", fondato da  Graziella Viviano.   Gli "Angeli in moto" da sempre parte integrante del gruppo "Tuttinsieme per Elena", rappresentati dalla Presidente Sara Feliciangeli e Vicepresidente Floriano Caprio.

Artù il cucciolo che veniva dal freddo...

Oggi pomeriggio, in una bellissima passeggiata in montagna nei pressi del rifugio Bruno Pomilio, sfidando pioggia, freddo, nebbia e gelo ho fatto un incontro davvero speciale. Senza nessun timore, senza nessuna esitazione, un cucciolo grande poco più di due mani, con solo due mesi di vita, è sceso da una macchina e si è messo a correre verso di me! Era simpaticissimo e abbiamo giocato un bel pò! E' vero: a volte, per essere felici, basta poco...

Nelle foto c'è Artù il cucciolo cavaliere che ha conquistato il mio cuore !

{ Florinda Ianigro

Camminando...


 

Camminando si apprende la vita,
camminando si conoscono le persone,
camminando si sanano le ferite del giorno prima.
Cammina, guardando una stella,
ascoltando una voce,
seguendo le orme di altri passi.
Cammina cercando la vita,
curando le ferite lasciate dai dolori.
Niente può cancellare
il ricordo del cammino percorso.

~ Ruben Blades Bellido de Luna

Andare, ma lentamente!

 
 

Forse la percezione del mondo non dipende dai luoghi, ma dall’andatura.
Se vai lento, ovunque tu sia nella fascia temperata del Globo, le tue notti si popoleranno di grilli, belati, fumo di legna, erbe aromatiche, stelle.
D’inverno ti addormenterai circondato di luce lunare fredda, odore di lana infeltrita e letame, tè bollenti e sogni caldi, quelli dove le persone hanno odore e sapore.
In una parola, la vita. 

~ Paolo Rumiz

Specchi e riflessi

 

 


Gli eventi e gli incontri non sono zavorre o vicoli di cui non si conosce l'uscita, ma piuttosto specchi - piccoli, grandi, convessi, concavi, ondulati, deformanti, scheggianti, oscurati - capaci comunque, con il loro riflesso, di farci conoscere una parte ancora ignota di noi stessi.

~ Susanna Tamaro 


L'A-B-C del Giro d'Italia: arrosticini, bambini e ciclisti


Ieri si è svolta la decima tappa del 103° Giro d' Italia: la Lanciano-Tortoreto Lido di 177 Km vinta da Sagan Peter. Non è stata l'unica: in Abruzzo nei giorni scorsi, c'è stata pure la tappa San Salvo-Roccaraso, vinta da Guerriero Ruben.  

Il Giro o Corsa Rosa è un evento sportivo tanto importante quanto il Tour de France o la Vuelta spagnola, ma in un momento storico così difficile, anche a livello mondiale, segnato dalla pandemia di Covid-19, penso che sia importante anche raccontare le emozioni! Questo evento, ogni volta, ferma il tempo, ferma i paesi, avvicina tante generazioni, senza distinzione di sesso, cultura, razza. Io ho visto questo: giovani, vecchi e bambini che attendevano l'arrivo dei campioni e facevano il tifo per loro. Sui loro volti emozionati sorrisi e sguardi increduli. Ho visto anche una maestosa eccellente macchina organizzativa per lo svolgimento della corsa, che ha garantito la sicurezza di tutti, sportivi e non.

Il silenzio

 

Certe volte il silenzio nutre i pensieri più di qualsiasi altra forma di ricordo.
Il silenzio, si; quella cosa che non parla, ed è allo stesso tempo, pieno di parole date dal ricordo.
Pericoloso, il silenzio. Specialmente tra punti di vista e discussioni.

~ F. Corvini D. Savino (Come il senso della pioggia)

Energia o passione!


 

La passione è quell'energia che ti permette di andare avanti, anche in assenza di movimento.

In questo mio dipinto ce ne sono almeno due: quella per gli acquerelli e quella per la fotografia. Che ne pensate?

{Florinda Ianigro 

Editata



Sto, così:
come tra due virgole, un inciso,
spiegata in un dettaglio.
E sono poi, la virgola che hai tolto,
quella che hai spostato.
Il punto a capo,
il capoverso,
la parola chiave alla fine della quarta di copertina.
Nel punto esclamativo,
mi hai messa, ti ho messo,
sull’asse ininterrotto.
Senza interlinea, a separarti da me.
Ventotto versi, tutti d’un fiato.
Incluso il tuo nome,
la firma.
Rileggimi e mentre tu lo fai,
io scorro fluida e
mi ritrovi nel capitolo secondo,
nella successiva pagina.
Espressa, nero su bianco.
Ad esserci, esclusivi e vivi,
esattamente come la parola scritta.
Il romanzo e l’egloga insieme.

Nessuna cancellatura.
Andiamo in stampa.
Compresi i battiti.

~ Elisabetta Destasio (Corpo in animae - Annales Edizioni)

Era un nuovo tramonto e non doveva esserlo

Era un altro tramonto molto bello, la fine di una giornata, la stanchezza sulle spalle e i pensieri nella testa. Il sorriso sulla faccia e gli occhi lucidi coperti dagli occhiali. 

Era la fine di un'estate diversa, passata a sorreggere il cuore e ad aspettare la normalità. Era freddo e poi buio. Era silenzio e la testa scoppiava. I ricordi fanno più chiasso dei rumori. 

Era un nuovo tramonto e non doveva esserlo. Il sole scompariva portandosi via tutto.

{ Florinda Ianigro 

Il matrimonio delle pietre


 

Se potessi entrare per qualche istante nel regno minerale. Mi vestirei con sobrietà al matrimonio delle pietre, scivolerei dentro la clessidra insieme ai granelli di sabbia, imparerei dalla roccia a stare imperturbabile sotto il sole e la pioggia, ammirerei la luce del diamante. Ma una cosa vorrei fare più di tutte: incontrare la grafite e chiederle quali sono le parole più belle che sono passate sotto la sua matita.


~ Fabrizio Caramagna

Elenco blog personale